Tunisia. Nella Primavera Araba spunta il video porno del ministro gay


La Tunisia scossa dalla persunta clip sul titolare del dicastero dell’Interno. Subito ritirata dal web: una vendetta politica?

Nel mondo arabo e per la legge islamica essere omosessuali è considerato un reato da punire con il carcere. Risulta incredibile, quindi, il video circolato in rete che mostra il rapporto erotico tra due compagni di cella, uno dei quali altro non è che l’attuale ministro dell’Interno della Tunisia, Ali Laarayedh, appartenente al partito islamista Ennahda. Il filmato, registrato con una telecamera nascosta, risale a venti anni fa, quando Laarayedh era un prigioniero politico. Sui media arabi non è stato pubblicato nessun fotogramma e le reazioni indignate di tutti i partiti, che hanno solidarizzato con il ministro, hanno indotto gli autori del video a ritirarlo dalla rete. Stando ad alcune indiscrezioni, la doppia vita di Laarayedh era nota, almeno in gioventù, ma non si sapeva dell’esistenza del filmato… continua

8 note

Mostra

  1. postato da notiziegaytum

I commenti alimentati da Disqus

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
728x90 Offerta Grecia