Post taggati talent show

Tiziano Ferro contro i Talent Show


Dopo le pesanti critiche ai talent show ed in particolare ad X Factor da parte di Mario Biondi ecco che un altro big della musica leggera italiana attacca i talent show. Tiziano Ferro ha rilasciato un’intervista al quotidiano freepress Leggo, nella quale parla dei talent show e di come certe case discografiche dovrebbero aiutare i giovani talenti anche lontano dalle telecamere.

“Il vero aiuto, ai giovani cantanti, le case discografiche lo dovrebbero dare senza telecamere… continua

Diritti per le coppie LGBT, anche il talent show serve

Voce strepitosa, chitarra acustica, in scena solo con due musicisti (contrabbasso e cajon), Christine Hödl ha vinto la gara dello show televisivo austriaco sul canale ORF “Die grosse chance” (La grande opportunità) con una canzone vibrante e dal testo ispirato alle difficoltà della vita, “The key to be free” (YouTube). Fin qui niente di strano, un talent show come tanti nelle televisioni di tutto il mondo. Quello che ha reso però particolare la vittoria di questa giovane, capelli corti e cravatta grigia, sono le dediche successive allo show e - anche in conseguenza di ciò - le interviste e l’attenzione mediatica che le sta… continua

Dossier. I figli dei Talent. Che fine fanno i vincitori degli show?


Dai trionfi di Mengoni all’oblio di Scanu.
Servono o non servono? Effimero e fatuo fuoco di paglia o assicurazione duratura sulla vita artistica di chi non era nessuno e si scopre famoso grazie alla tv, la via più breve verso la celebrità? I talent show ogni anno non negano un provino a migliaia di persone. Selezione dopo selezione rimangono una decina di concorrenti. Uno solo vince. Ma quanti vengono ricordati? Quanti rimangono famosi in quanto celebri - i 15 minuti di gloria di cui parlava Andy Warhol - e chi resterà davvero scolpito nel bronzo del tempo musicale?… continua

Flop. “Star Academy” o come ti rovino un talent

Un anno fa la serata di XFactor era sacra: una religione alternativa praticata da credenti che si immolavano davanti a RaiDue, con il portatile sulle ginocchia per il liveblogging, ascoltando la tv e ridacchiando per i commenti degli altri adepti. Era il trionfo della Social Tv. Perché nonostante tutto, senza amici, era pesante da digerire. Adesso XFactor non c’è più. O meglio, c’è, ma le masse non ritengono utile abbonarsi a Sky solo per vedere chi ce l’ha più lungo tra Elio e Morgan. L’arrangiamento, s’intende. E quindi, ci hanno dato il contentino: Star Academy. Giudici e Tutor (comprendetemi, se non li riesco a chiamare “vocal coach”, visto che vorrebbe dire assimilarli a veri docenti di canto…) davvero improbabili, imbalsamati in un carrozzone immenso senza uno straccio di mappa della strada da percorrere. Tant’è che la Rai-Gps ha intimato un deciso “Effettuare-inversione-a-U” e ha chiuso la baracca… continua

Adam Levine dei Maroon 5 contro ‘America Idol’: ” i talent show penalizzano i gay.

Ma andiamo: oggi non si può essere apertamente gay? In una gara canora? C’mon, come si fa a nascondere un elemento fondamentale della vita dei concorrenti?». Dal divano viola della sua modesta casa sulla collina di Griffith Park a Los Angeles il leader dei «Maroon 5» Adam Levine, 32 anni, boccia il talent show «American Idol» per come tratta i suoi aspiranti Idoli che sono omosessuali. «È una cosa che mi ha sempre fatto inc… di quel programma: mascherano le tendenze sessuali dei cantanti, non fanno uscire il cuore allo scoperto. Certo “Idol” è un’istituzione culturale, ma noi di “The Voice” abbiamo un approccio migliore e ne siamo orgogliosi», ha spiegato alla rivista Out in un servizio di copertina.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
728x90 Offerta Grecia